Topic outline

  • General

  • This topic

    Letteratura secondo anno magistrale18/19: "Sulle possibilità di vivere e scrivere "in tedesco" dopo il 1945. Il caso Ingeborg Bachmann"

    N.B. A CAUSA DI UN PROBLEMA DI SALUTE DELLA PROF. MIGLIO IL CORSO SI TERRA' NEL SECONDO SEMESTRE!!! (E NON NEL PRIMO COME INIZIALMENTE ANNUNCIATO)

    A PARTIRE DALLA SECONDA SETTIMANA DI OTTOBRE PARTIRA' COMUNQUE UN SEMINARIO INTEGRATIVO DI LETTURA E TRADUZIONE TESTI

    Sulle possibilità di vivere e scrivere "in tedesco" dopo il 1945. Il caso Ingeborg Bachmann


    Il corso affronta la complessa relazione che fonda il rapporto tra esperienza storica e biografica, scrittura e ripensamento delle possibilità di una letteratura di lingua tedesca nella seconda metà del Novecento. Il caso di studio è una scrittrice nata non in Germania ma nella provincia austriaca, vissuta la maggior parte del tempo della sua produzione letteraria in Italia, con importanti momenti negli USA, in Germania, in Svizzera. La mobilità e 'deterritorializzazione' sono rilevanti tanto quanto l'appartenenza a una cultura austriaca di confine. Essi segnano infatti una visione polifonica e multilingue della scrittura poetica, e proseguono portando alle estreme conseguenze una tratto distintivo della letteratura austriaca, che almeno da Hofmannsthal e Musil in poi si caratterizza come "Sprachkritik" - critica del linguaggio, di per sé critica dei costumi.
    Su questa base si segue la traiettoria di Ingeborg Bachmann, dalla precoce consacrazione nel canone poetico tedesco (anni cinquanta) alla crisi occorsa negli anni sessanta, attribuita dalla critica soprattutto a motivi biografici. Il corso, dopo aver messo a fuoco le poesie "canoniche" di Bachmann degli anni Cinquanta (Invocazione all'Orsa Maggiore, 1956), prosegue interrogando i "testi della crisi" (Non conosco mondo migliore, inedite ma scritte negli anni 1962-66). Poesie inedite e Romanzi di cui solo uno giunge alla pubblicazione (Malina, 1973). La domanda critica proposta all'attenzione degli studenti sarà: Cosa significa che una autrice all'apice della sua fama e canonizzazione come "Poetessa" rinunci (apparentemente) alla scrittura in versi e nel privato del suo laboratorio decostruisca e metta in questione, continuando a scrivere poesie, il proprio stesso repertorio e strumentario retorico ereditato dalla poesia romantica e dalla poesia della "Klassische Moderne" del Novecento; quale sia la funzione della struttura ciclica di romanzi - rimasta incompiuta - dal titolo "Todesarten" (Modi di morire, ovvero Forme di morte). Quale sia il ruolo funzionale degli elementi della concreta biografia di Bachmann, usati in modo non 'biografistico', ma come strumenti di critica del linguaggio e della postura dell'artista/letterato.

    Testi consigliati

    Ingeborg Bachmann, Anrufung des Grossen Baeren, in Werke, II, Piper, Muenchen
    Trad. it Ingeborg Bachmann, Invocazione all'Orsa maggiore, a cura di Luigi Reitani, SE, Milano

    Ingeborg Bachmann, Ich weiss keine bessere Welt. Die Gedichte aus dem Nachlass, Piper
    Trad. it- Non conosco mondo migliore, traduzione di Silvia Bortoli, Guanda 

    Ingeborg Bachmann, Malina, Suhrkamp, Frankfurt am Main
    trad. it. Malina, Adelphi, Milano

    A scelta:
    Ingeborg Bachmann, Das Buch Goldman, Suhrkamp
    oppure
    Ingeborg Bachmann, Male oscuro. Aufzeichnungen aus der Zeit del Krankheit

    Prerequisiti

    Non sono richiesti particolari prerequisiti, se non la disponibilità a frequentare con costanza il corso e la consultazione assidua della pagina e-learning su moodle2 Sapienza.

    Modalità di valutazione

    L'esame consiste nella discussione critica di temi e problemi esposti nel corso; sono previsti incontri laboratoriali con presentazioni di gruppo. Si consiglia di elaborare una mappa concettuale o un elaborato di circa 8 cartelle che costituirà la base da cui partire nell'esposizione orale.

    INIZIO LEZIONI MAGISTRALE: 6 MARZO 2019

    ORARIO PROF. MIGLIO SECONDO SEMESTRE – a partire dal 5.03.2019

    Martedì

    Mercoledì

    Venerdì

     

     

     

    Ore 12.30-14.30 St. 101

    St. 101 1 piano M. Polo

    Ricevimento studenti

     

    Ore 13-15

    Lab 5 3 piano M. Polo

    Letteratura tedesca Magistrale II anno

    Ore 15-17

    St. 101 1 piano M. Polo

    Ricevimento studenti

     

     

    ORE 17-19

    Lab 5 3 piano M. Polo

    Letteratura tedesca Magistrale II anno

     

     

    Mercoledì 6 marzo

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    Introduzione al corso.

     

    Panoramica degli argomenti, indicazioni bibliografiche, illustrazione delle letture integrative 

    Venerdì 8 Marzo 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    La “Crisi del linguaggio” nella letteratura di lingua tedesca. I parte:

    Le cesure del Novecento: la Crisi di fine secolo e dei primi del Novecento. Il rapporto tra parole e realtà

    Autori citati: Friedrich Nietzsche, Hugo von Hofmannsthal, Rainer Maria Rilke, Robert Musil, Ludwig Wittgenstein

    Mercoledì 13 marzo

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    La “Crisi del linguaggio” nella letteratura di lingua tedesca. II parte:

    Il rapporto tra parole e realtà nel sistema totalitario e concentrazionario. La lingua “danneggiata”. L’interrogazione sulle possibilità di parlare, scrivere, vivere in tedesco“dopo Auschwitz”

     

    Autori citati:

    Viktor Klemperer, Theodor W. Adorno, Ingeborg Bachmann, Paul Celan

    Venerdì 15 Marzo 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    Scrivere dopo Auschwitz. L’esperienza di scambio tra Ingeborg Bachmann e Paul Celan: La scrittura come gesto; 

    Bachmann, Lezioni di Francoforte 1959

    Mercoledì 20 marzo

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    L'io attraversato dalla Storia; La poesia è la storia

    Bachmann, Lezioni di Francoforte 1959

    Venerdì 22 Marzo 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    L'intertestualità, ovvero frammenti di discorso amoroso

    Bachmann, Musik und Dichtung (Musica e poesia) 1964

    Mercoledì 27 marzo

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    Il gesto di andare in terra straniera. Il (proprio) corpo in movimento come terreno di sperimentazione. La scrittura del, sul, dentro il corpo. "Poetische Korrespondenzen" tra Celan e Bachmann

    ancora L'intertestualità, ovvero frammenti di discorso amoroso

    Celan,In Egitto (Poesia in una lettera a Ingeborg Bachmann 1948)

    Celan, Corona, 1957

    Venerdì 29 Marzo 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    Proiezione del film: Die Geträumten, con sottotitoli in inglese

    Film sul carteggio Bachmann - Celan

    Mercoledì 3 aprile

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    saggio radiofonico

    Ingeborg Bachmann, Saggio radiofonico su Ludwig Wittgenstein

    Venerdì 5 aprile 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    Bachmann e il distacco dalla "Heimat"

    Letture da Invocazione all’Orsa Maggiore: Von einem Land...

    Mercoledì 10 aprile

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    LETTURA TESTI la “terra primigenia”. Le poesie italiane, la vita in Italia. 

    Letture da “Invocazione all’Orsa maggiore”: Das erstgeborene Land, Lieder von einer Insel

    Venerdì 12 aprile

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    Il rapporto con la tradizione romantica e l’innovazione novecentesca: La poesia non è metafora, ma realtà, performance nel qui e ora della lettura

     Letture da “Invocazione all’Orsa maggiore”: Lieder von einer Insel

    Mercoledì 17 aprile

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    lettura  Lieder von einer Insel

    Venerdì 3 maggio

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    L’anno di svolta 1959-1960:

    Keine Delikatessen”

    Il problema del linguaggio della poesia. Produttività della “Sprachkrise”

     

    Poesie di Bachmann (Antologia di Teresa Mandalari)

    Mercoledì 8 maggio

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    Davvero un tempo di malattia?

    Malattia, sofferenza dell’io e ordine del mondo

    Lettura testi poetici da Ich weiss keine bessere Welt

    Bachmann, Weiss und Schwarz, da Ich weiss keine Bessere Welt

    Bachmann, Passi dal Libro del deserto

    Venerdì 10 maggio

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    Proiezione del Film Malina, di Werner Schroeter, con Michelle Pfeiffer, Sceneggiatura e adattamento di Elfriede Jelinek

    Film con sottotitoli

    Mercoledì 15 maggio

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 17-19

    Presentazione del romanzo Malina

    Malina come decostruzione del modello narrativo del romanzo

    Lettura e analisi della struttura del Romanzo come interrogazione critica sulle possibilità di narrare nelle forme tradizionali, ma anche nelle forme sperimentali accreditate nel romanzo novecentesco

    Venerdì 17 maggio 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    La costruzione ciclica e polifonica dei romanzi

    Lo spazio polifonico

    Monologo, Dialogo, intertestualità in Malina e pluridimensionale tra saggi, romanzi e poesia (valore dell’incompiutezza)

    Mercoledì 22 maggio

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 15-17

    Letture da Malina

    Venerdì 24 maggio 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    Cosa vuol dire scrivere su diversi livelli: pubblicare, revocare, aprire uno spazio che precede la pubblicazione, ma permette di abitare uno spazio di scrittura che è anche uno spazio etico di vita

    Lettura testi e analisi

    Mercoledì 29 maggio

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 15-17

    ricerca della lingua nuova, di strutture che rompono con la tradizione nella quale la critica e il pubblico avrebbero  voluto circoscrivere l’immagine di Bachmann.

    Lettura testi e confronti

    Venerdì 31 maggio 

    Lab 5 3 piano Marco Polo

    Ore 13-15

    _________________________

    4 giugno

    Aula seminari e tesi Vetrerie Sciarra 

    Domande aperte sulla produttività della crisi del linguaggio nella scrittura di Ingeborg Bachmann

    __________________________

    Giornata di studi

    SEMINARIO APERTO GESTITO DAGLI STUDENTI

    Discussione

    __________________________

    SEMINARIO

    • Calendario del seminario-laboratorio di lettura e traduzione I semestre

      Seminario-laboratorio di lettura e traduzione, I semestre. Propedeutico ai corsi di letteratura tedesca magistrale, prof.ssa Miglio e prof. Guerra. Valevole per 2 CFU AAF

      In collaborazione con: Gaia D'Elia, Giovanni Giri, Matteo Iacovella, Cristiana Tappatà

      Giorno

      Lezione

      Dettagli

      10/10/18

      Incontro preliminare

      Presentazione delle linee guida del corso, del calendario e del metodo. Distribuzione della traduzione italiana della terza lezione di Francoforte.

      E-learning: testo originale. Estratti da Spedicato, Jakobson, Osimo (Manuale del traduttore), Miglio (The Vita Activa of Translation).

      17/10/18

      Ingeborg Bachmann: lettura e traduzione di un testo destinato a un pubblico di ascoltatori accademici.


      Terza lezione di Francoforte: L'Io che scrive

      Laboratorio di lettura e traduzione: terza lezione di Francoforte. Osservazioni sul lavoro svolto durante la lezione precedente.

      24/10/18

      Ingeborg Bachmann: lettura e traduzione di una lettera privata al proprio psichiatra.


      Male oscuro

      Lettura e traduzione del testo tedesco. Lavori di gruppo.

      31/10/18

      Male oscuro

      Lettura e traduzione del testo tedesco. Lavori di gruppo.

      07/11/18

      Male oscuro/Fanny Goldmann

      Revisione reciproca (peer revision) delle parti di testo tradotte. Discussione di gruppo su problemi di traduzione a tutti i livelli (lessicale, fonico, ritmico, sintattico, pragmatico, testuale).

      Introduzione a Das Buch Goldmann a cura di Cristiana Tappatà.

      14/11/18

      Ingeborg Bachmann: lettura e traduzione di diversi incipit di un testo inedito.


      Fanny Goldmann

      Pag. 79-81 del testo tedesco. Confronto di due traduzioni italiane edite.

      [Cristiana Tappatà]

      21/11/18

      Rainer Kunze: Der Vogel Schmerz + introduzione a Hölderlin

      Laboratorio comparativo della poesia di Kunze + impressioni sulla lettura comparativa tradotta di Gesang des Deutschen nelle versioni di Vigolo, Mandruzzato e Reitani.

       

      [Gabriele Guerra, Giovanni Giri]

      28/11/18

      Friedrich Hölderlin: Gesang des Deutschen e laboratorio su Diotima (Komm und besänftige mir)

      [Gabriele Guerra, Giovanni Giri]

      16/1/19

      Ingeborg Bachmann: lettura e traduzione di un testo edito.

      Malina

      Pag. 212-213 del testo tedesco.

      [Gaia D'Elia, Matteo Iacovella, Camilla Miglio]

      23/01/19

      Lettura del testo poetico inedito legato al passo di Malina.

      Pag. 160-161 (Non conosco mondo migliore, testo a fronte).

      [Camilla Miglio]

       

      • 17 ottobre 2018

        Metodi, strumenti e letteratura primaria

        Camilla Miglio, The Vita Activa of Translation, in: F. Italiano, M. Rössner, Translation: Narration, Media and the Staging of Differences (2014).

        Bruno Osimo, L'analisi traduttologica e i vari tipi di traduzione, in: Manuale del traduttore (2008).

        Pagina su Bachmann del portale Lyrikline, dove è possibile ascoltare dieci sue poesie lette da Bachmann stessa:

        https://www.lyrikline.org/de/gedichte/alle-tage-265

        Ingeborg Bachmann, Über das Ich, in: I. Bachmann, Kritische Schriften, hrsg. von M. Albrecht und D. Göttsche, München, Piper (2005).

        [Questa lezione fu registrata lo stesso anno per Bayerischer Rundfunk. Purtroppo non esiste una registrazione della lezione francofortese, ma solo la versione radiofonica, che ascolteremo insieme a lezione.]

        Presentazione della cattedra di poetica (Poetikdozentur) sul sito della Goethe-Universität di Francoforte sul Meno:

        https://www.uni-frankfurt.de/45664892/ueber_die_poetikdozentur

      • 24 ottobre 2018 - Male oscuro

        Gruppo 1: da inizio a S. 69 Z. 5

        Gruppo 2: da S. 69 Z. 6 a S. 69 Z. 32

        Gruppo 3: da S. 70 Z.1 a S. 70 Z.32

        Gruppo 4: da S. 70 Z. 32 a S. 71 Z. 30

        Gruppo 5: S. 72


        N.B. Le ultime pagine del file messo a disposizione (in particolare pp. 217-219) contengono delle importanti note esplicative sulla lettera di Bachmann.

      • 7 novembre: introduzione a Fanny Goldmann

      • 16 gennaio: Malina

      • 23 gennaio: Poesie postume

      • 8 marzo: attività in modalità e-learning sul concetto di crisi, Crisi del Linguaggio e aperture utopiche nel 900

        Si propongono qui alcuni testi canonici per mettere a fuoco tappe fondamentali della "crisi del linguaggio" in aurea germanofona, portatrici di conseguenze importanti nel pensiero europeo del Novecento.

        Nelle slide

        alcune citazioni da Benjamin, Bodei, Bloch, Arendt - importanti per arrivare a pensare il nesso tra crisi del linguaggio e concetto di "letteratura come utopia" di Bachmann

        In PDF

        - con testo a fronte - l'imprescindibile "Lettera di Lord Chandos" di Hugo von Hofmannnsthal, che inaugura il secolo

        tratto da: 

        Hugo von Hofmannsthal: Gesammelte Werke in Einzelausgaben. Prosa II. Hg. v. Herbert Steiner. Frankfurt [S. Fischer] 1976. S. 7-20.

        Erstdruck 1902 in der Zeitung »Der Tag«.

        corredata dal PDF di commento e introduzione di Claudio Magris

        - testo integrale di   Die Verwirrungen des Zöglings Törleß, su gutenebrg.de

        scaricare il testo integrale

        Per aprire la risorsa fai click sul link http://www.gutenberg.org/files/34717/34717-h/34717-h.htm
        versione italiana

        http://www.rodoni.ch/busoni/bibliotechina/toerless/musil1.html

        Di Robert Musil, I Turbamenti del Giovane Törless in traduzione italiana - leggere il capitolo 2 e riflettere sulla relazione tra linguaggio della matematica ed esperienza sensoriale

      • 13 marzo Crisi del linguaggio, scrittura dopo Auschwitz e possibilità di ri-costruzione dalle macerie

      • 15 marzo Bachmann_ Celan. La scrittura come gesto, la poesia come azione che attraversa il tempo

      • Andare in terra straniera: un gesto etico, politico, linguistico. Verso Sud, verso Est

        - Ancora sul dialogo Celan Bachmann.

        Vita e scrittura come esperimento su di sé

        - (La scrittura del corpo e sul corpo _ reminiscenze kafkiane: La colonia penale)

        - La lettera/poesia di Celan a Bachmann: "La straniera"; "In Egitto"

        Due icone si fronteggiano. Figlia del carnefice, figlio delle vittime.

         

        Ingeborg Bachmann legge Dunkles zu sagen 

        Segue intervista a Elfriede Jelinek

      • Proiezione del film Die Geträumten, film sul carteggio Bachmann-Celan

      • La deterritorializzazione necessaria verso Sud. Dalla terra del rimorso demartiniana alla terra del "morso" di Bachmann

        Ingeborg Bachmann parla in italiano in un programma RAI (materiale d'archivio RAI cultura - teche) e legge La Boemia è sul mare - e spiega chi sono per lei iboèmi. Sono degli “erranti”. Bachmann racconta che quando conobbe Praga le venne in mente la frase di Shakespeare (contestata da Ben Johnson) “La Boemia è sul mare”, e di averne capito il senso.

        http://www.raiscuola.rai.it/articoli/ingeborg-bachman-shakepeare-aveva-ragione/8870/default.aspx

      • Laurea in memoriam in filosofia a Anna Donzelli, vostra giovane collega laureanda, prematuramente scomparsa nell'estate del 2018, cui la Facoltà di lettere ha reso omaggio dandole il Titolo di Dottore in Filosofia, 5.04.2019

        Trovate qui alcuni estratti dalla tesi di laurea di Anna Donzelli. Una giovane studentessa, vostra coetanea che avrebbe partecipato a buon titolo ai nostri discorsi. Vi ho letto a lezione parte delle sue parole, per ricordarci che - come dice Hannah Arendt - anche le nostre parole, se scritte, pronunciate 'in pubblico', sono prassi, lavoro, vita activa.

        Così Anna vive e parla insieme a noi.

      • testo Ich weiss keine bessere welt - poesie postume

      • Malina

      • Topic 24