Indice degli argomenti

  • Introduzione

  • INIZIO DELLE LEZIONI AA 2017/2018

    Le lezioni del corso di Chimica Fitoterapeutica avranno inizio martedì 6 Marzo 2018 alle ore 14.00 e proseguiranno con il seguente orario:

    Aula D Plesso Didattico Tecce 

    Aula A PDT 

    Aula Carelli

     

    Martedì 14-16

    Mercoledì 9-11

    Giovedì 15-17

     

     

    • Prof. Nicoletta DESIDERI

      Professore Associato

      SSD: CHIM/08 - chimica farmaceutica

      Struttura di afferenza:
      Dip. di Chimica e Tecnologie del Farmaco

        Email: nicoletta.desideri@uniroma1.it
       

      Ricevimento studenti:

      Lunedì dalle ore 15.00 alle 17.00.

       

      Interessi:
      Sintesi di composti di interesse farmaceutico

      Chimica Fitoterapeutica
         
      Docente Prof. Nicoletta DESIDERI (Titolare del corso)
      Anno 3° anno
      Tipologia Caratterizzante
      Crediti/Valenza 9
      SSD CHIM/08 - chimica farmaceutica
      Anno Accademico 2014/2015
      Periodo didattico Secondo semestre
       
      Martedì 14.00-16.00 Aula D Plesso Didattico Tecce
      Mercoledì 9:00 - 11:00 Aula A Plesso Didattico Tecce
      Giovedì 15:00 - 17:00 Aula C Carelli Facoltà di Farmacia
       

      • Materiale didattico Prof. Morera

        • Appelli d'esame

          • 16 Gennaio 2019           ore 9.30
          • 8 Febbraio 2019            ore 9.30
          • 13 Giugno 2019             ore 12.30
          • 3 Luglio 2019                 ore 9.30
          • 11 Settembre 2019         ore 9.30

          Appelli Straordinari per Laureandi e Fuori Corso

          • 9 Aprile 2019                   ore 11.00
          • 15 Ottobre 2019              ore 9.30
          • 19 Novembre 2019          ore 9.30
          • Programma

            Università degli Studi di Roma – La Sapienza

            Facoltà di Farmacia e Medicina

            Corso di Laurea in Scienze Farmaceutiche Applicate

            Scienze Erboristiche

            Programma del corso di “Chimica Fitoterapeutica” (Prof. Enrico Morera)

            AA 2016-2017

             

            PARTE GENERALE

            Definizione, natura ed impieghi dei farmaci. Farmaci di origine naturale e sintetica. Le piante come fonte di farmaci e di loro precursori. Genesi, sviluppo, classificazione e nomenclatura dei farmaci. Farmaci orfani. Brevetti sui farmaci. Momenti d’azione dei farmaci: fase farmaceutica, fase farmacocinetica e fase farmacodinamica. Farmacocinetica. Assorbimento dei farmaci. Membrane biologiche. Passaggio dei farmaci attraverso le membrane: trasporto convettivo, diffusione passiva, legge di Fick, influenza della ionizzazione, diffusione facilitata e trasporto attivo. Distribuzione ed escrezione dei farmaci. Metabolismo dei farmaci. Reazioni metaboliche della fase I: ossidazioni e riduzioni microsomiali e non microsomiali, reazioni idrolitiche. Reazioni metaboliche della fase II: glicuronazione, solfoconiugazione, coniugazione ippurica, sintesi mercapturica, acetilazione e metilazione. Escrezione dei farmaci. Farmacodinamica. Definizione e natura dei recettori dei farmaci. Concetti di agonista ed antagonista. Superfamiglie recettoriali. Meccanismi di trasduzione del segnale. Legami farmaco-recettore: legami covalenti, interazioni elettrostatiche, legami idrofobico ed a trasferimento di carica. Inibitori enzimatici: inibitori reversibili, marcatori per affinità, inibitori basati sul meccanismo. Stereochimica ed attività farmacologica: concetti di eutomero e distomero, rapporto eudismico, modello di Easson-Stedman, conformazione farmacofora.

             

            PARTE SISTEMATICA

            FARMACI ANTIINFETTIVI: Generalità e classificazione.

            Antiprotozoari. Generalità sui protozoi.

            Antimalarici. Ciclo biologico dei parassiti della malaria. Alcaloidi della corteccia di china. Derivati della 4-aminochinolina: clorochina. Derivati fluorenilmetanolici: lumefantrina. Derivati chinolinometanolici: meflochina. Derivati della 8-aminochinolina: primachina. Artemisinina e suoi derivati.

            Antiamebici. Ciclo biologico dell'ameba nell'uomo. Antiamebici sistemici: emetina e deidroemetina.

            FARMACI ANTINEOPLASTICI

            Generalità e classificazione. Composti d’origine vegetale: Alcaloidi della vinca: vinblastina, vincristina, vinorelbina. Taxani: paclitaxel, docetaxel, cabazitaxel. Derivati della podofillotossina: etoposide.

            FARMACI ATTIVI SULLA NEUROTRASMISSIONE COLINERGICA

            Recettori colinergici: tipologia, localizzazione e funzionamento dei recettori nicotinici e muscarinici. Biosintesi, rilascio e biodegradazione della ACh. Farmaci ad azione diretta e indiretta. Pilocarpina. Agenti colinomimetici ad azione indiretta: AChE e suo meccanismo di idrolisi enzimatica. Inibitori reversibili della AChE: fisostigmina, neostigmina, piridostigmina. Antagonisti muscarinici. Alcaloidi del tropano e loro derivati: atropina, iosciamina, ioscina, omatropina, omatropina metil bromuro, scopolamina butil bromuro, ipratropio. Studi SAR sull’atropina e farmaci da essi derivati: propantelina, clidinio bromuro, flavoxato, prociclidina, triesifenidile, orfenandrina. Antagonisti nicotinici: ganglioplegici (esametonio), bloccanti neuromuscolari depolarizzanti (decametonio, sussametonio) e non-depolarizzanti: d-tubocurarina, pancuronio, atracurio.

            FARMACI ATTIVI SULLA NEUROTRASMISSIONE ADRENERGICA

            Recettori adrenergici: tipologia e localizzazione. Principali effetti farmacologici derivanti dalla stimolazione dei vari sottotipi recettoriali. Biosintesi, immagazzinamento, rilascio e catabolismo della nor-adrenalina (NA). Farmaci ad azione diretta e indiretta. Principali impieghi terapeutici dei farmaci agenti sul sistema adrenergico. Agonisti ad azione mista: efedrina, pseudo-efedrina. Alcaloidi della Rauwolfia: derivati naturali e semisintetici. Yoimbina. Alcaloidi dell’ergot: ammidi semplici (ergometrina, metilergometrina, metisergide, LSD); derivati peptidici: ergotamina, ergocristina, ergocriptina, ergocorniina, bromocriptina. Principali impieghi terapeutici.

            ALCALOIDI XANTINICI

            Caratteristiche strutturali e loro ottenimento. Proprietà farmacologiche. Derivati semisintetici.

            ANALGESICI OPPIOIDI

            Alcaloidi dell’oppio a struttura fenantrenica e benzilisochinolinica. Morfina: caratteristiche strutturali e farmacologiche. Recettori degli oppioidi: classificazione, localizzazione e caratteristiche biochimiche e farmacologiche. Oppioidi endogeni: encefaline, endorfine, dinorfine. Studi SAR sulla morfina e suoi derivati. Codeina. Oppiacei derivanti da semplificazioni molecolari.

            TESTI CONSIGLIATI

            ·         G.L. Patrick: Chimica Farmaceutica, EdiSES


            • Argomento 7

              • Argomento 8

                • Argomento 9