Medicina e Chirurgia

Obiettivi didattici:

1.         Le caratteristiche morfologiche microscopiche e submicroscopiche delle cellule e dei tessuti dell’organismo umano e relative correlazioni morfo-funzionali. 

2.         Cellule staminali, differenziamento cellulare, istogenesi, omeostasi e riparazione tissutale con riferimento ai relativi meccanismi regolativi.

3          L’organizzazione del corpo umano nel corso dello sviluppo embrionale con riferimento ai meccanismi regolativi

1.         I TESSUTI

Metodi di studio: concetti di fissazione e colorazione. Nozioni di istochimica ed immunoistochimica. I vari tipi di microscopi e la loro utilizzazione. Principali metodologie per lo studio delle cellule e dei tessuti.Tessuti epiteliali. Istogenesi, omeostasi e riparo. Epiteli di rivestimento: polarità cellulare, citoscheletro, specializzazioni di membrana, organizzazione istologica, classificazione; membrana basale, rapporti morfo-funzionali cellula-cellula e cellula-matrice; riferimenti esemplificativi del rapporto struttura-funzione (epidermide, epitelio intestinale, epitelio ciliato, endoteli). Ghiandole esocrine ed endocrine: istogenesi, i meccanismi della secrezione cellulare, organizzazione istologica, classificazione; riferimenti alle principali ghiandole esocrine ed endocrine.Tessuti connettivi. Istogenesi. Organizzazione istologica: le cellule, la matrice, le fibre. Rapporto struttura-funzione. Il mesenchima. I connettivi speciali: t. reticolare, t. adiposo, t. elastico, t. mucoso. Il sistema dei macrofagi, l’endocitosi e i lisosomi.Sangue e linfa.  Cenni sulla composizione del plasma sanguigno. Morfologia e rapporti morfo-funzionali degli elementi corpuscolati. Determinazione dei principali valori ematici. Tessuto mieloide e tessuto linfoide. Emopoiesi ed emocateresi e cenni sui meccanismi di regolazione.Tessuto cartilagineo. Istogenesi. Organizzazione istologica e rapporti morfo-funzionali. I vari tipi di cartilagine. Il pericondrio. Meccanismi di nutrizione e di accrescimento della cartilagine.Tessuto osseo. Organizzazione istologica del tessuto osseo compatto e spugnoso. Il periostio. I vari tipi di ossificazione. Osteogenesi e sua regolazione. Meccanismi di accrescimento e rimodellamento dell’osso. Funzioni del tessuto osseo. Tessuti muscolari. Organizzazione istologica e rapporti morfo-funzionali del tessuto muscolare striato scheletrico, striato cardiaco e liscio. Istogenesi, omeostasi e riparo e cenni sui meccanismi di regolazione.Tessuto nervoso. organizzazione generale. Istogenesi e cenni sulla sua regolazione. Struttura del neurone e rapporti morfo-funzionali. Tipi di neurone e loro morfologia. La nevroglia. La sinapsi. La fibra nervosa; struttura generale dei nervi.

2.         LO SVILUPPO PRENATALE

Gametogenesi. L’organizzazione strutturale delle gonadi. L’epitelio seminifero e la spermatogenesi. Ovogenesi e follicologenesi. Ovulazione. Ciclo ovarico e ciclo uterino. Cenni sulla regolazione della gametogenesi.La fecondazione. Aspetti strutturali e correlazioni morfo-funzionali.Lo sviluppo iniziale. Segmentazione, formazione della blastocisti, le cellule staminali embrionali e le loro potenzialità differenziative, impianto, formazione dell’embrione trilaminare, le suddivisioni del mesoderma. Segnali induttivi del differenziamento. Formazione degli organi e degli apparati I ripiegamenti dell’embrione. La formazione dell’intestino primitivo. Endoderma: sviluppo dei derivati dell’intestino anteriore, medio e posteriore; formazione e sviluppo dell’abbozzo respiratorio. Ectoderma: formazione dell’abbozzo neurale e dei suoi derivati e relativi meccanismi regolativi; altri derivati ectodermici.Mesoderma: parassiale, i somiti, i loro derivati e relativi meccanismi di regolazione; intermedio: formazione degli abbozzi dell’apparato urinario, delle gonadi e delle vie genitali e relativi meccanismi di regolazione; laterale: formazione e sviluppo della cavità celomatica e dei mèsi; formazione del tubo cardiaco primitivo e dei vasi. Emopoiesi embrionale e fetale. Origine embrionale delle principali ghiandole a secrezione interna. Formazione degli annessi embrionali.

Questo corso intende fornire allo studente di Medicina i concetti e gli strumenti basilari del management in sanità.

Obiettivi didattici

1)      Comprendere il significato del management sanitario e la sua articolazione nei diversi livelli gestionali;

2)      Conoscere l'organizzazione del servizio sanitario nazionale e la sua evoluzione alla luce della normativa vigente;

3)      Conoscere i metodi e strumenti per la valutazione dei servizi e delle attività sanitarie

 

Nell’ambito del corso, il Prof. Loris Pagano effettuerà tre seminari avendo come focus aspetti organizzativi dell’attività del Medico di Medicina Generale.