Indice degli argomenti

  • PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE


  • APPELLO DI ESAME PEDAGOGIA GENERALE E SOCIALE (FIT)

    L'appello di Pedagogia generale e sociale per studenti e laureati che sostengono l'esame per il percorso 24 cfu si svolgerà il giorno martedì 19 febbraio 2019 alle ore 9:30 presso l'aula 9 di Villa Mirafiori (via Carlo Fea 2, piano primo).

    L'esame consiste in una prova scritta composta da tre domande aperte sui testi in programma. 

    Siete pregati di portare con voi un documento di identità e una penna.

    • Programma di esame

      L'elenco dei testi da studiare per l'esame è il seguente:

      • Dewey, John, How We Think (1933), tr. it. Come pensiamo, La Nuova Italia, Firenze, 1961, capp. da I a VIII.
      • Mazzara, Bruno M.,  Stereotipi e pregiudizi, Bologna, il Mulino, 1997.
      • Sclavi, Marianella, Giornelli Gabriella, La scuola e l’arte di ascoltare. Gli ingredienti delle scuole felici, Feltrinelli, Milano, 2014.
      • Visalberghi Aldo, Insegnare e apprendere. Un approccio evolutivo, La Nuova Italia, 1988, pp. 1-44.
      • Visalberghi, Aldo, Pedagogia e scienze dell'educazione, Milano, Mondadori, 1990, pp. 15-27.

      Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrare il programma con un testo a scelta tra i seguenti:

      • Bartoli Clelia, Razzisti per legge. L'Italia che discrimina, Roma-Bari, Laterza, 2012.

      • Biemmi Irene, Educazione sessista. Stereotipi di genere nei libri delle elementari, Torino, Rosenberg & Sellier, 2011.

      • Biemmi Irene, Educare alla parità. Proposte didattiche per orientare in ottica di genere, Roma, Conoscenza edizioni, 2012.

      • Brodetti Rossella, Conte Graziella, Lavorare per l'intercultura. La ricerca-azione della Scuola Interculturale di Formazione MCE, Bergamo, Edizioni Junior, 2010.

      • Burgio Giuseppe, Tra noi e i rom. Identità, conflitti, intercultura, Milano, Franco Angeli, 2015.

      • Cipollini Roberta (a cura di), Paesaggi marginali Romanes a Roma. Organizzazione sociale, modelli culturali, caratteri socio-demografici, Milano, Franco Angeli, 2012. 

      • Corsini Cristiano, Scierri Irene, Differenze di genere nell'editoria scolastica. Indagine empirica sui sussidiari dei linguaggi per la scuola primaria, Roma, Nuova Cultura, 2016.

      • Gasparrini Lorenzo, Diventare uomini. Relazioni maschili senza oppressioni, Cagli, Settenove, 2016.

      • Gigli Alessandra (a cura di), Maestra, ma Sara ha due mamme? Le famiglie omogenitoriali nella scuola e nei servizi educativi, Milano, Guerini, 2011.

      • Lalli Chiara, Buoni genitori. Storie di mamme e di papà gay, Milano, il Saggiatore, 2009.

      • Lascioli Angelo, Handicap e pregiudizio. Le radici culturali, Milano, Franco Angeli, 2011.

      • Lingiardi Vittorio, Citizen gay. Affetti e diritti, Milano, il Saggiatore, 2012.

      • Lipperini Loredana, Ancora dalla parte delle bambine, Milano, Feltrinelli, 2014.

      • Mauceri Sergio, Omofobia come costruzione sociale. Processi generativi del pregiudizio in età adolescenziale, Milano, Franco Angeli, 2015.

      • Mucchi Faina Angelica, Troppo giovani, troppo vecchi, Roma-Bari, Laterza, 2013.

      • Priulla Graziella, C'è differenza. Identità di genere e linguaggi: storie, corpi, immagini e parole, Milano, Franco Angeli, 2013.

      • Stancarelli Bianca, La vergogna e la fortuna. Storie di rom, Venezia, Marsilio, 2011.

      • Taguieff Pierre-André, Il razzismo. Pregiudizi, teorie, comportamenti, Milano, Raffaello Cortina, 1999.

      • Ulivieri Simonetta (a cura di), Corpi violati. Condizionamenti educativi e violenze di genere, Milano, Franco Angeli, 2014.



      • Testi in programma non più in commercio

      • Risultati esami

        I candidati che non intendono accettare il voto conseguito avranno a disposizione 3 giorni di tempo per comunicarmelo scrivendo una e-mail all'indirizzo: giordana.szpunar@uniroma1.it

        In assenza di tale comunicazione procederò alla verbalizzazione dei risultati.

        I candidati che non hanno superato la prova possono sostenere nuovamente l'esame all'appello successivo.